Filosofia e psicoanalisi. Psicoanalisi: il futuro anteriore di Freud

ORIZZONTI FILOSOFICI DALLA PARTE DELL’UOMO

Maratona Filosofica proposta dalla Sezione di Urbino della Società Filosofica Italiana

19 novembre 2020

Anzitutto ringrazio la collega e amica Raffaella Santi per avermi invitato a prender parte a questa maratona filosofica. Sono onorata di poter portare il mio intervento al fianco di illustri colleghi.

Vi proporrò il binomio filosofia e psicoanalisi con qualche idea in compagnia di Freud. Mi faranno da appoggio, insieme all’opera freudiana, due pubblicazioni recenti:

  • – Filosofia e Le parole e i soggetti, a cura di Davide D’Alessandro, Edizioni Mimesis 2020
  • – Laboratorio filosofico di Freud, a cura di Verenna Ferrarini, SIC Edizioni 2015

Prima idea

Dalla parte dell’uomo che fa filosofia: Homo cogitans

Nel suo testo L’interesse per la psicoanalisi del 1913 Freud scrive: «Le dottrine e i sistemi filosofici sono opera di un esiguo numero di persone con spiccate impronte individuali; in nessun’altra scienza spetta alla personalità dello scienziato una parte di così grande rilievo come appunto nella filosofia. Ora, è soltanto la psicoanalisi che ci pone in condizione di costruire una “psicografia” della personalità (…). Essa ci insegna a conoscere le unità affettive – i complessi dipendenti da pulsioni – che occorre presupporre in ogni individuo, e ci avvia allo studio delle trasformazioni e dei risultati finali a cui pervengono queste forze pulsionali. La psicoanalisi scopre i rapporti che esistono fra predisposizione pulsionale e destino di una persona e le prestazioni di cui essa è capace grazie a un particolare talento. La psicoanalisi è in grado di intuire con maggiore o minore precisione l’intima personalità che si cela dietro l’opera dell’artista, partendo appunto dalla sua opera. Così essa può indicare altresì la motivazione soggettiva e individuale di dottrine filosofiche che sono scaturite, a quanto parrebbe, da un lavoro logico imparziale, e segnalare alla stessa indagine critica i punti deboli del sistema. Non è compito della psicoanalisi intraprendere questa critica perché, com’è comprensibile, la determinazione psicologica di una dottrina non ne invalida per nulla la correttezza scientifica.» (segue)

Scheda documento
Nome file: MGP_MARATONA_FILOSOFICA
Titolo: Filosofia e psicoanalisi. Psicoanalisi: il futuro anteriore di Freud
Autore/i: Maria Gabriella Pediconi
Descrizione: Testo dell’intervento alla Maratona Filosofica
Organizzatore: Società Filosofica Italiana – Sezione di Urbino
Sezione archivio: Segnaliamo
Contesto: Videoconferenza del 19/11/2020
Lemmi: Filosofia, Freud Sigmund

 

Download File

File Dimensione del file
pdf MGP_MARATONA_FILOSOFICA 184 KB
it_ITItaliano


Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.