16.a Sessione – Compagno La Boétie!

Una nota sul Discorso della servitù volontaria di Etienne De La Boétie

Leggere e rileggere il Discorso sulla servitù volontaria è come accostarsi a una brace rimasta accesa lungo le veglie dei secoli: della brace ha il bagliore, il calore, il potere di consolare e di scottare: scritto da Etienne De La Boétie, giovane umanista, magistrato, amico carissimo di Michel De Montaigne, misteriosa meteora del secondo Cinquecento o “Rimbaud del pensiero”, il Discorso sulla servitù volontaria è un breve trattato sulla libertà, sul potere e sui legami sociali.

De La Boétie ne tratta però centrando pienamente la vera questione, sfuggita ai più: la catastrofe dell’assoggettamento (la “servitù”) non è in opposizione alla libertà ma scaturisce dal suo stesso seno. La servitù, ecco la scoperta di De La Boétie, è un prodotto della libertà (“volontaria”). Il Discorso non è dunque un pamphlet contro i tiranni: riguarda una tirannia insediata nel pensiero.

Anche se La Boétie partecipa alla grande tematizzazione di inizio modernità sul rapporto tra ordine naturale e ordine politico subito sposta il problema da “quale sia l’origine del potere” al “perché si obbedisca al potere anche quando esso è mostruoso”. [segue]

Scheda documento
Nome file: 220618SAP_RZ2
Titolo: Compagno La Boétie!
Autore/i: Roberto Zanni
Descrizione: Contributo
Organizzatore: Società amici del pensiero
Sezione archivio: Simposio 2021/2022
Contesto: Simposi/Contributi
Lemmi: Amicizia, De La Boétie Etienne, Giacomo B. Contri, Massa, Potere, Psicopatologia, Servitù, Tirannia
Evento correlato
Evento: 16.a Sessione del Simposio 2021/22 – Online
Luogo: videoconferenza
Data: 18/06/2022
Orario: 10,00-12,30
Accesso: Riservato

Società Amici del Pensiero – Studium Cartello 2022
Vietata la riproduzione anche parziale del presente testo con qualsiasi mezzo e per qualsiasi fine senza previa autorizzazione del proprietario del Copyright

Download File

File Dimensione del file
pdf 220618SAP_RZ2 126 KB

Informiamo i Soci della Società amici del pensiero
che desiderano accedere al sito Opera Omnia di Giacomo B. Contri,
che ora sul sito è possibile creare un account personalizzato.